endoscopia veterinaria endoscopia cani e gatti

Endoscopia diagnostica e interventistica

L'endoscopia veterinaria è una procedura diagnostica avanzata che consente ai veterinari di esplorare internamente il corpo degli animali senza la necessità di interventi chirurgici invasivi. Questa tecnica impiega un endoscopio, un dispositivo flessibile munito di una telecamera ad alta risoluzione situata all'estremità, che consente agli operatori di acquisire immagini dettagliate delle cavità corporee. L'applicazione di questa tecnologia è particolarmente vantaggiosa per l'esame approfondito di organi quali esofago, stomaco, intestino e vie respiratorie, agevolando la rilevazione di eventuali patologie o anomalie anatomiche.

Un vantaggio chiave dell'endoscopia veterinaria è la sua natura poco invasiva, che riduce al minimo il disagio per l'animale e accelera i tempi di recupero. Inoltre, l'endoscopia consente agli operatori di effettuare procedure diagnostiche in tempo reale e di eseguire biopsie o prelievi di campioni per analisi successive, rafforzando così la precisione delle diagnosi. Tale approccio si rivela particolarmente efficace nel rilevare condizioni quali corpi estranei nel tratto gastrointestinale, nonché patologie complesse come neoplasie o infiammazioni.

Nel complesso, l'endoscopia veterinaria rappresenta un importante progresso nella pratica veterinaria, consentendo una diagnosi più precisa e tempestiva delle condizioni mediche degli animali. L'applicazione di questa tecnologia nella cura degli animali evidenzia l'impegno continuo dei professionisti veterinari nel fornire cure di alta qualità e minimamente invasive per migliorare la salute e il benessere degli amici a quattro zampe.

Endoscopia diagnostica e interventistica del tratto gastrointestinale
L'endoscopia del tratto gastrointestinale superiore, spesso definita "endoscopia", "gastroscopia" o "esofago-gastro-duodenoscopia", è una procedura che consente al Medico Veterinario di esaminare direttamente il rivestimento della parte superiore del tratto gastrointestinale, costituito dall'esofago, dallo stomaco, dal duodeno e dalla prima parte del digiuno.
Viene eseguita per interpretare determinati segni clinici e tentare di identificare/escludere le cause di rigurgito persistente, vomito acuto e cronico, difficoltà di deglutizione (disfagia), sangue nel vomito (ematemesi), diarrea e perdita di peso.

L'endoscopia del tratto gastrointestinale inferiore, spesso definita "ileoscopia e colonscopia", è una procedura che consente al Medico Veterinario di esaminare direttamente il rivestimento della parte inferiore del tratto gastrointestinale, costituito dall'ultima parte dell'intestino tenue (digiuno/ileo distale) e dal colon, compreso il cieco (simile all'appendice nell'uomo) e il retto.
Viene eseguita per valutare determinati segni clinici e tentare di identificare/escludere le cause di diarrea persistente, perdita di peso, bassi livelli di vitamina B12, muco eccessivo, difficoltà a defecare e sangue nelle feci (ematochezia).

OTOSCOPIA
L'otoendoscopia (video-otoscopia) è una procedura che consente al Medico Veterinario di esaminare direttamente le orecchie. Un otoscopio è un piccolo endoscopio rigido dotato di una telecamera e di una sorgente luminosa. L'otoscopio viene inserito nel condotto uditivo con il paziente cosciente come procedura "a secco" o, più comunemente, in anestesia generale con l'assistenza di irrigazione di liquidi per esaminare il condotto uditivo e il timpano.
Viene eseguita per valutare i segni e tentare di identificare/escludere le cause di infezioni persistenti dell'orecchio, polipi, rottura del timpano, inclinazione della testa, andatura traballante, nistagmo (movimento anomalo degli occhi da un lato all'altro) e sindrome di Horner (palpebre cadenti, pupilla piccola, occhio secco). È un'eccellente alternativa minimamente invasiva alla chirurgia tradizionale per indagare e trattare molte patologie dell'orecchio.

Laringoscopia e tracheobroncoscopia
La laringoscopia e la tracheobroncoscopia (endoscopia delle vie aeree inferiori) sono procedure che consentono al veterinario di esaminare direttamente le vie respiratorie. Un broncoscopio è un endoscopio dotato di una telecamera e di una sorgente luminosa.
La laringoscopia e la tracheobroncoscopia vengono spesso eseguite insieme per valutare i segni e tentare di identificare/escludere le cause di tosse persistente (con o senza espettorato e sangue), rumori respiratori dalle vie aeree superiori e inferiori (stridore) e disfonia (cambiamento della voce). Sono eccellenti alternative minimamente invasive alla chirurgia tradizionale per indagare la causa di molte malattie laringee e polmonari.

Uretrocistoscopia e vaginoscopia
L'uretrocistoscopia è una procedura che consente al veterinario di esaminare direttamente l'uretra, la vescica e le aperture degli ureteri. Un uretrocistoscopio è un endoscopio dotato di una telecamera e di una sorgente luminosa.
L'uretrocistoscopia viene eseguita per valutare i segni e tentare di identificare/escludere le cause di persistenza di sangue nelle urine, difficoltà ad urinare, infezioni croniche delle vie urinarie ed incontinenza urinaria. L'uretrocistoscopia integra l'imaging addominale (ad esempio radiografia, tomografia computerizzata (TC) ed ecografia) per rilevare malattie del tratto urinario sia strutturali che funzionali.

Scrivici per necessità, per info o per richiedere un appuntamento

Medico veterinario responsabile

Amatulli Andrea Med. Vet.
AMATULLI ANDREA
Chirurgia generale e d'urgenza

Accettiamo pagamenti rateizzati
facebook TAH instagram TAH linkedin TAH